Moduli As1 e As1bis: perchè si ricevono e come compilarli

Moduli Inps

Che cosa bisogna fare, se l’INPS chiede di compilare i moduli As1 e As1bis? Questi documenti si riferiscono all’incidente lavorativo e a quello extra lavorativo, ovvero quello che avviene fuori dal luogo e dall’orario di lavoro. L’assicurazione INPS non solo copre le malattie professionali e gli infortuni che avvengono mentre si svolgono le proprie mansioni lavorative, ma anche quelli ai quali si va incontro in itinere, ovvero nel tragitto casa-lavoro, lavoro-mensa o tra due luoghi di lavoro distinti. Se non si rientra in questi casi, l’INPS agisce come per chi va in mutua per malattia, ma necessita di una documentazione adeguata per l’indennità. Approfondisci l’argomento su Alphabetcity.it. News, attualità, economia e tanto altro ancora ti aspettano!

Cosa certificare con i moduli As1 e As1bis

Quando un infortunio avviene in ambiti lavorativi o extra lavorativi, occorre dimostrarlo compilando dei moduli appositi, ovvero l’As1 e l’As1bis. Tramite questi documenti, infatti, l’INPS è in grado di avere una descrizione dettagliata della situazione, così da poter effettivamente escludere che la problematica si sia generata in modo indipendente rispetto alla normale attività lavorativa del soggetto da indennizzare. Del resto non tutti sanno che, nei casi in cui l’infortunio avviene mentre si sta percorrendo la strada per recarsi sul posto di lavoro, si rientra nella casistica che prevede la copertura da parte dell’assicurazione INPS.

Il lavoratore è tenuto a compilare i moduli inviati dall’INPS e a rispedirli entro 15 giorni. Ciò può avvenire tramite fax, raccomandata con ricevuta di ritorno o consegnandolo direttamente nella sede INPS territoriale. Se non si compie questa operazione, l’INPS può rivalersi con un’azione legale e chiedere il risarcimento dei danni nei suoi confronti. D’altra parte, va considerato anche il fatto che, nel caso venga identificata una persona responsabile dell’infortunio, sarà questa a dover risarcire la somma corrisposta per l’indennità di malattia.

Quando e come compilare ciascun modulo per l’infortunio

Il modello As1 va compilato in ciascun caso in cui l’assenza dal lavoro sia legata a un infortunio extra lavorativo, inserendo i dati opportuni solamente nei campi che riguardano il caso specifico. Per esempio, se si scivola e ci si danneggia in modo autonomo, basta indicare data e luogo dell’accaduto, senza mettere in mezzo terze parti come accade, piuttosto, per gli incidenti automobilistici.

Invece, per quanto riguarda il modello As1bis, la sua compilazione deve avvenire in corrispondenza di un infortunio sul lavoro, inclusi gli eventuali tragitti percorsi e ad esso correlati. Per esempio, se nel tratto che va dall’ufficio a casa si rimane coinvolti in un infortunio, questo sarà considerato correlato all’ambito lavorativo. Lo stesso vale anche se, per esempio, ci si sposta da un ufficio a un punto vendita della stessa impresa.

Nei moduli i dati personali sono precompilati, per cui bisogna indicare quanto segue:

  • i dati del contratto di lavoro;
  • i dati relativi a tutte le mansioni svolte;
  • se l’infortunio è o non è riconducibile alla responsabilità del datore di lavoro;
  • l’eventuale presenza di patologie e di invalidità pregresse rispetto all’infortunio;
  • l’eventuale sottoposizione alla sorveglianza sanitaria;
  • la data e il luogo dell’infortunio;
  • se l’infortunio è avvenuto sul luogo di lavoro, in itinere o in un ambito extralavorativo;

se è già stata esposta una denuncia dell’infortunio all’INAIL.