Lamiere forate e stirate: informazioni e lavorazione

lamiere

La lamiera ha svariate applicazioni e nei processi di lavorazione e stampaggio, si attuano dei procedimenti con l’obiettivo di dare la forma e la dimensione voluta a delle lastre di materiale metallico, come per esempio il rame, l’acciaio, l’alluminio e molte altre.

In questo modo possono anche essere realizzati diversi prodotti, tutti uguali, della dimensione voluta, per tantissime necessità diverse.

Tecniche differenti di lavorazione

Vengono per tal fine eseguite diverse tecniche differenti di lavorazione della lamiera, da qui nascono per esempio:

Lamiere Forate

In questo caso durante la lavorazione vengono effettuati dei fori sui fogli di lamiera che possono essere tondi, quadri, esagonali… per dei prodotti che hanno tanti campi di applicazione nel settore industriale, in meccanica e in molti altri… ci sono per esempio, anche lamiere utilizzate per decorazione e recinzioni, quindi anche nel settore dell’edilizia, e in molti altri.

Per un approfondimento sulle lamiere forate, per esempio, puoi vedere qui: https://www.actisfurio.com/prodotti/lamiere-forate/

Lamiere Bugnate

Ci sono poi le lamiere bugnate, o chiamate anche mandorlate, in pratica sono lamiere sulle quali vengono effettuati dei rilievi di diversa forma e dimensione attraverso la cosiddetta punzonatura, per donarle maggiori proprietà antisdrucciolo, per superfici antiscivolo, e possono essere utilizzate per la realizzazione di pavimentazioni e scale per esterni per esempio, dove questa caratteristica è particolarmente importante. Per esempio nei casi di scale esterne dove non c’è copertura e quindi può arrivare pioggia, che può rendere scivolosi i gradini.

Spesso questa tipologia di lamiere, avendo anche delle apprezzabili caratteristiche estetiche, vengono utilizzate anche come pannelli divisori o anche per rivestimento.

Lamiere Stirate

Ci sono anche le lamiere stirate, dette anche reti stirate, che vengono prodotte senza scarti di materiale e senza saldature, sottoposte a pressature e lavorazioni varie a freddo che trovano un largo impiego come filtri, recinzioni, pannelli, ecc… La caratteristica delle lamiere stirate, tra le altre, è la grande resistenza alle sollecitazioni meccaniche, nonostante si tratti di un materiale anche leggero rispetto ad altre tipologie di lamiera. E tra le caratteristiche delle lamiere stirate c’è anche la sua fonoassorbenza, per questo motivo queste lamiere vengono anche utilizzate spesso per la realizzazione di controsoffittature.

Le possibilità di lavorazione della lamiera quindi sono centinaia, ed è proprio per questo che trovano applicazione in tantissimi settori industriali.

Ma non solo, ricordiamo che anche in edilizia e architettura le lamiere hanno larga diffusione essendo utilizzate per fini estetici e decorativi per realizzare ringhiere, recinzioni, copricaloriferi e una grande varietà di ornamenti per interni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *