La Voice Search nell’ottimizzazione SEO

Vocal Search

Ogni secondo, Google elabora oltre 40.000 query di ricerca e tale numero cresce costantemente ogni anno. Mentre il nostro bisogno di risposte immediate non è cambiato, ciò che è cambiato è il modo in cui cerchiamo quelle risposte e il modo in cui Google presenta le risposte.

Man mano che le ricerche su Internet sono progredite principalmente dal desktop al mobile, il cambiamento più notevole è il modo in cui le persone cercano utilizzando i dispositivi dell’assistente vocale.

Che si tratti di Siri di Apple, Google’s Home o del dispositivo Echo di Amazon, le persone affidano alla voce le loro ricerche. Ciò ha portato Google a considerare l’elaborazione del linguaggio naturale e come influisce sulla ricerca vocale.

Man mano che la ricerca vocale cresce, ecco cosa dovresti sapere sull’ottimizzazione del tuo sito Web in modo da poter ancora raggiungere i tuoi stimati clienti.

Come funziona la ricerca vocale?

In poche parole basta una formuletta magica, un “Ok Google” per far sì che il dispositivo legga il risultato mostrato nello snippet in primo piano, che è in posizione zero. Quindi, quando fai una domanda al tuo assistente vocale (Siri, Google Home, Amazon Echo, ecc.) utilizzeranno le informazioni nello snippet in primo piano per risponderti.

Per gli utenti desktop, la ricerca vocale è meno comune, ma arrivare in position zero ha altri vantaggi sia per le aziende B2B che per le aziende consumer. Permette di aumentare il traffico e dare maggiore visibilità al marchio.

Tuttavia, è importante tenere presente che queste funzionalità cambiano continuamente! Poiché Google lavora per fornire la migliore esperienza di ricerca all’utente, è previsto una certa fluidità.

Perché la ricerca vocale è importante?

Potresti pensare, “Ricerca vocale? Nessuno dei miei clienti lo usa!”. Ma dai un’occhiata ad alcune statistiche del settore. Potresti renderti conto di quanto velocemente la ricerca vocale sta crescendo e perché dovresti iniziare a ottimizzare il tuo sito Web per questo.

Basti pensare che, solo nel 2020, il 50% degli utenti si è affidato alla ricerca vocale. Non sarai sorpreso dal fatto che il 65% dei millennial e la Gen Z usano la voce per qualsiasi query su Internet almeno una volta al giorno.

L’ottimizzazione del Voice Search

L’ottimizzazione della ricerca vocale è fondamentalmente l’ottimizzazione dei motori di ricerca basata sulla voce. Ora sta svolgendo un ruolo importante nel settore SEO e sta influenzando il posizionamento di ciascun sito web.

Come sempre, l’elemento più importante per classificarsi bene in Google è concentrarsi sull’utente. Alcuni passaggi generali che è possibile eseguire sono:

  1. Identificare le opportunità: quali query di ricerca generano uno snippet in primo piano? Come si classificano i tuoi contenuti in quelle query di ricerca?
  2. Sviluppare un piano d’azione: è necessario aggiungere dati strutturati alla pagina? I tuoi contenuti devono essere semplificati, riformattati o ottimizzati?
  3. Implementare le modifiche: agisci in base al tuo piano! E se quello che provi non funziona, riprova!

Poiché la tecnologia vocale è uno dei fattori in crescita, sarà estremamente importante per le grandi e le piccole imprese includere una buona strategia di ricerca vocale nelle loro campagne di marketing digitale.

Insieme al miglioramento della SEO, offre alle aziende l’opportunità di migliorare il proprio servizio clienti. Inoltre, rappresenta un ottimo strumento per aumentare il traffico web e la consapevolezza del marchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *