Intelligenza artificiale, in futuro le macchine prenderanno il posto dell’uomo

intelligenza artificiale

Fin dai primi anni in cui l’essere umano ha iniziato a sviluppare delle macchine, che potessero svolgere i compiti più tediosi e ripetitivi, c’è stato qualcuno che non ha visto di buon occhio questi progressi tecnologici. La letteratura stessa, del resto, è piena di racconti e di romanzi in cui le macchine prendono il sopravvento sull’umanità, proprio come nella famosa trilogia di “Matrix”. Oggi la ricerca scientifica sta facendo moltissimi progressi nei campi dell’intelligenza artificiale. Ma in molti si pongono delle domande su queste nuove tecnologie, chiedendosi se gli scienziati sappiano davvero quali siano le conseguenze dei loro esperimenti. Continua a leggere per scoprire cosa ci attende il futuro. Inoltre, non perdere tutti gli approfondimenti riguardanti le nuove tecnologie su Barter Italia.

Quali sono gli impieghi maggiormente a rischio

Dal punto di vista dell’ingegneria e della creatività possiamo dormire sonni tranquilli, dal momento che, almeno per ora, i robot non sembrano ancora in grado di sostituire il cervello umano. Però è altrettanto vero che ci sono dei tipi di impieghi che non solo sono già in crisi per colpa dell’intelligenza artificiale, ma che potrebbero addirittura sparire nell’arco di questo decennio. Quali sono le professioni e gli ambiti su cui è meglio evitare di puntare?

Agenzie di viaggio

Questo settore presenta delle criticità da molto tempo, a causa dei numerosi siti web che permettono di organizzare le vacanze e i viaggi di lavoro in modo totalmente autonomo. Se ami il settore turistico, punta ai molteplici impieghi, anche da remoto, offerti nel campo del web.

Call center

Anche quello che per moltissime persone ha rappresentato un modo per entrare nel mondo del lavoro, o una soluzione tappabuchi nei periodi di magra, presto non sarà più un’ancora di salvezza. Se da una parte esistono già dei sistemi computerizzati per l’attenzione al cliente, dall’altra è probabile che resteranno in questo settore solamente i centralinisti altamente specializzati nella vendita o nella risoluzione di problemi complessi.

Banche

L’home banking e il bancomat hanno già soppiantato buona parte delle operazioni, portando alla chiusura di numerose filiali. Diciamocelo, entrare in banca non è più il sogno che garantisca il contratto a tempo indeterminato.

Consulenti finanziari

Non se la passa bene nemmeno chi è esperto di mercati azionari, per colpa di logaritmi e app che abilitano chiunque a investire i propri risparmi.

Officine auto

L’avvento delle auto elettriche, i cui motori risultano molto più semplici da mantenere e riparare, farà progressivamente ma inesorabilmente crollare la richiesta delle riparazioni in officina. Perché non agire preventivamente, piuttosto, attraverso la specializzazione nella manutenzione di vetture ibride ed elettriche?

Agente assicurativo di polizze auto

Se le auto diventano più sicure, al punto da arrivare a frenare e a parcheggiare autonomamente, a cosa serve un’assicurazione contro gli incidenti? Man mano che le tecnologie automobilistiche aumenteranno, questo profilo professionale sarà sempre meno richiesto.

Produzione di componenti industriali

Le stampanti 3D, sempre più diffuse e accessibili, stanno soppiantando questo settore. Piuttosto che indignarsi e difendere degli impieghi che saranno presto obsoleti, è meglio investire su un corso per l’impiego delle stampanti 3D.