Gli obiettivi della new mobility

mobilità elettrica

Il futuro della automobili è già qui. Nelle nostre strade le innovazioni stanno diventando lo standard, e questo decennio promette di rivoluzionare il nostro traffico.

Sono due i principali ambiti in cui si sta muovendo la tecnologia automobilistica: la mobilità elettrica e i sistemi di assistenza alla guida.

In che modo cambieranno la nostra esperienza al volante?

 

Verso la sostenibilità

La mobilità elettrica si sta diffondendo ogni giorno di più. Accanto alle auto elettriche troviamo anche le ibride, con all’interno un motore a benzina e uno elettrico.

L’obiettivo principale delle vetture elettriche è uno: realizzare un traffico sostenibile.

I modelli interamente elettrici sono privi di emissioni di anidride carbonica, e non hanno alcun impatto sull’ambiente circostante.

Un traffico con solo auto sostenibili avrebbe due importanti effetti:

  • Ridurre il riscaldamento globale, grazie a un minor rilascio di gas nocivi
  • Ripulire l’aria nelle nostre metropoli, grazie all’assenza di smog derivante dalle auto

Per ora sembra un obiettivo lontano, ma è imperativo cercare di raggiungerlo. Il nostro pianeta inizia a farci sentire il peso delle nostre scelte, e ognuno deve fare la propria parte per impedire il peggiorare della situazione.

 

Grande autonomia e consumi ridotti

Le prestazioni dei veicoli elettrici stanno migliorando di anno in anno. L’autonomia ormai è davvero di altissimo livello: i modelli meno performanti offrono comunque almeno 300 km di autonomia con una sola ricarica, mentre non mancano auto in grado di superare i 400 km.

Non solo: anche i consumi sono ridotti rispetto alle auto a benzina. Si è calcolato che in un anno un’auto elettrica consumi fino a quasi la metà rispetto a un classico veicolo a benzina.

La sostenibilità ci offre così l’occasione di risparmiare, senza sacrificare comodità e prestazioni.

 

Il ruolo delle istituzioni

Per favorire la diffusione delle auto elettriche anche le istituzioni stanno facendo la loro parte.

Sono presenti da anni degli ecobonus, incentivi ideati per abbassare il costo delle auto con basse emissioni. Sono validi sia per i veicoli elettrici che per i mezzi ibridi. Grazie a questi incentivi le auto sostenibili diventano più competitive rispetto alle concorrenti a benzina o a diesel.

Anche la diffusione delle colonnine di ricarica è un forte segnale per il panorama dei veicoli elettrici. Un maggior numero di colonnine ci regala tanta sicurezza per i nostri viaggi, consapevoli di non avere difficoltà nel trovare una comoda postazione di ricarica.

 

Sistemi di assistenza alla guida

Ogni giorno sentiamo parlare di pilota automatico: ciò che sembrava fantascienza è oggi realtà. I sistemi sono ancora in fase di test, ma il domani si avvicina, con tutte le sue eventuali contraddizioni. Riuscirà davvero a rivoluzionare la guida sulle nostre strade?

Il ruolo dell’intelligenza artificiale non deve essere ridotto al solo pilota automatico. Già oggi esistono modelli di auto con a bordo sistemi di assistenza alla guida di tipo predittivo: l’auto “legge” la strada, nota eventuali situazioni di pericolo e inizia a prepararsi, rendendo i freni più reattivi o stringendo le cinture di sicurezza.

Per questo, se da un lato il pilota automatico apre numerose questioni morali e normative, dall’altro i sistemi di assistenza alla guida che utilizzano intelligenze artificiali possono essere un nuovo standard in fatto di sicurezza.

L’attenzione alla salute delle persone, sia all’interno che all’esterno dell’abitacolo, è uno dei nuovi valori su cui si sta fondando la mobilità odierna.