Cosa significa digitalizzazione

Quando si parla di digitalizzazione nel settore dell’informatica e dell’elettronica ci si riferisce alla capacità di mettere in atto un processo di trasformazione che rende per esempio un documento cartaceo un documento digitale, il quale può essere poi interpretato da un computer.

Non si parla solo di documenti ma anche di suoni per esempio. Basta pensare a un suono che si trova registrato in un disco in vinile. Questo è un classico esempio di suono analogico. Diventa digitale quando viene riprodotto attraverso un computer.

Qual è lo scopo della digitalizzazione?

La digitalizzazione ha uno scopo. Ed è quello di permettere alle persone di accedere a delle informazioni ben organizzate, in modo efficiente e semplificato. In questo modo è possibile accedere a dei documenti e delle informazioni velocemente e ottenere tutto ciò che si desidera in pochi secondi. Viene definito come un obiettivo utopistico ma probabilmente è proprio questa necessità di rendere tutto più veloce e accessibile che ha fatto si che oggi esistano i computer e internet stesso.

Quando si parla di digitalizzazione perciò non bisogna pensare per esempio all’uso che un’azienda può fare dei social network o di un sito web per comunicare. Non è solo un modo per vendere i prodotti. Quando si parla di digitalizzazione si intende una vera e propria trasformazione digitale all’interno dell’azienda.

Quando un’azienda si digitalizza infatti deve offrire a tutti i clienti e utenti la possibilità di avere dei servizi con risposte istantanee e pertinenti. Per questo non basta certo aprire una pagina Facebook per considerarsi digitali, ma serve saper mettere in piedi processi molto più sofisticati che offrono i servizi desiderati.

Quando un’azienda è digitalizzata

Si parla di digitalizzazione soprattutto a livello aziendale, per questo motivo andiamo ad approfondire nello specifico questo aspetto.

E’ il modo in cui l’azienda riesce ad approcciarsi in modo nuovo e innovativo a un business e la trasformazione digitale ha come obiettivo quello di migliorare le prestazioni, essere così più produttiva, allo stesso tempo efficiente e infine saper sfruttare il cambiamento per offrire in modo migliore prodotti e servizi.

A livello pratico però l’azienda deve mettere in atto una serie di processi necessari appunto a digitalizzarsi.

Il primo passo è quello di riuscire a eliminare per esempio i documenti cartacei per avere tutto a disposizione sul computer. Rendere tutti i documenti digitali è vantaggioso per una lunga serie di motivi.

  • Lo è per rendere i processi interni aziendali più veloci. Attraverso i software di gestione è possibile trovare in un attimo il documento che si desidera. Inoltre grazie a una rete di collegamenti interni aziendali lo scambio di documenti da un comparto all’altro è più veloce.
  • Per i clienti è più semplice perché i contratti, le informazioni e qualsiasi altro documento importante viene inviato attraverso il PC, via internet. Aiuta a risparmiare tempo tanto all’azienda quanto al cliente.
  • A livello ambientale vi è un risparmio di fogli incredibili e se lo consideriamo questo aspetto a livello non aziendale ma mondiale, i benefici sono immensi.

Dopo notiamo che un’azienda digitalizzata è maggiormente collegata ai propri clienti, con i quali è possibile comunicare ma anche indurli all’acquisto semplicemente grazie alla tecnologia. La digitalizzazione permette alle persone di collaborare in modo del tutto nuovo semplicemente grazie a strumenti innovativi quali appunto Skype, Messanger, Trello, Asana, OneDrive, Dropbox etc. Gli strumenti con i quali comunicare per collaborare sono tanti e permettono di velocizzare i processi aziendali interni, anche quando le persone collaborano a distanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *