Come dipingere una parete in modo semplice

Dipingere una parete

Dipingere una stanza è un progetto popolare sia per i principianti del bricolage che per i restauratori veterani. Dopotutto, è abbastanza indolore, relativamente economico e se qualcosa dovesse andare storto, facile da risolvere.

Ma, prima di prendere il rullo e iniziare, è importante avere un piano di attacco. Continua a leggere per imparare a dipingere una stanza e vedere i passaggi che dovrai seguire per assicurarti che il tuo progetto sia un successo.

Pianifica il tuo progetto

Inizia pensando a come vuoi che appaia il progetto finito e ricorda che non sei limitato a quattro pareti dello stesso colore. Considera la possibilità di dipingere un muro di accento con una tonalità audace o evidenziare le modanature con una tonalità o una finitura a contrasto. E non dimenticare di guardare in alto e vedere se anche il soffitto potrebbe aver bisogno di un aggiornamento.

Scegli il colore

La ricerca tra i campionari di colore può essere scoraggiante. Inizia individuando le caratteristiche generali del colore: vuoi una tonalità calda o fredda? Una tonalità neutra o satura? Se hai mobili o opere d’arte, devi anche considerare come si abbinerà al tutto. Una volta che hai un’idea di ciò che stai cercando, scegli alcune tonalità e richiedi dei campioni. Provali per vedere come appaiono nella stanza in diversi momenti della giornata.

Molte aziende di vernici hanno anche strumenti sui loro siti Web che ti consentono di caricare una foto del tuo spazio e visualizzare in anteprima diversi colori sulle pareti. Ma i colori possono sembrare diversi nelle condizioni del mondo reale, quindi dovrai comunque provarli sulle tue pareti. Se la tua stanza risente dell’umidità, prendi in considerazione l’acquisto di vernici antimuffa.

Scegli strumenti e materiali

Ogni progetto è unico e potresti aver bisogno di strumenti diversi a seconda della vernice che scegli e delle condizioni delle tue pareti, ma ci sono alcuni must-have.

  • – Vernice
  • – Rullo per dipingere
  • – Asta di prolunga del rullo
  • – Pennelli
  • – Vassoio di vernice
  • – Carta vetrata
  • – Nastro da pittore
  • – Stracci
  • – Spatola

Prepara le pareti

Non vorrai danneggiare il tuo divano preferito o quel cimelio di famiglia che ti ha regalato la nonna, quindi svuota la stanza da tutti i mobili. Se non hai abbastanza spazio, porta tutto al centro. Copri il mobilio con un telo di plastica leggero e fai lo stesso con il pavimento. Prendi un rotolo di nastro adesivo da pittore e applicalo saldamente ai bordi degli angoli della stanza e intorno agli infissi di porte e finestre. Rimuovi i coperchi delle prese e degli interruttori della luce e applica del nastro adesivo per proteggerli dalle gocce di vernice.

Stendi la vernice

Usa un bastoncino di legno per mescolare la vernice e e ricordati di girarla spesso nel corso dell’operazione di pittura. Lavora dalla parte superiore della stanza verso il basso, iniziando dai soffitti. Stai pianificando un muro focale audace? Dipingi prima le pareti adiacenti di colore chiaro. Se stai coprendo le pareti scure con una tonalità più brillante, pianifica tre mani: il tuo primer, più due mani del nuovo colore per assicurarti che non traspaia nulla.

Affronta un muro alla volta. Prendi un pennello e dipingi lungo la modanatura e gli angoli dall’alto verso il basso – poi usa un rullo per coprire la superficie principale del muro, stando lontano da quei punti più precisi. Quando si applica la vernice con il rullo, utilizza pennellate lunghe con un motivo a W per un’ampia copertura (e per evitare quei fastidiosi segni del rullo). Una volta che il muro è asciutto al tatto, è pronto per una seconda mano.

Assicurati che il tuo spazio sia ben ventilato durante tutto il progetto aprendo le finestre e usando i ventilatori. Una stanza arieggiata facilita il processo di asciugatura. Se è una giornata umida, ci vorrà molto più tempo perché la vernice si asciughi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *