Carte Prepagate Aziendali Quali Scegliere

Carte Prepagate

Le carte prepagate aziendali hanno diversi vantaggi, per questo negli ultimi anni sono sempre utilizzate sia dalle aziende che dai liberi professionisti. La comoda e semplice gestione del denaro tramite app consente di tenere sotto controllo le spese aziendali e di lasciarle separate da quelle personali nel caso di liberi professionisti o di ditte individuali. Il mercato propone diverse tipologie di carte prepagate aziendali, vediamo quali sono le migliori e quali caratteristiche offrono per la gestione del conto aziendale e delle spese dei dipendenti.

N26 Business

Dal punto di vista dei costi e delle funzionalità, N26 business è sicuramente una delle carte prepagate aziendali migliori. Nella sua versione gratuita, infatti, sarà possibile già gestire e tenere separate le spese legate alla propria attività. Tutti i pagamenti sono gratuiti (aspetto da non sottovalutare su un conto aziendale) ed è possibile ricevere bonifici istantanei per i pagamenti più urgenti. Le versioni Smart e You consentono, inoltre, di avere un’assicurazione non solo sugli acquisti effettuati per la propria azienda, ma anche sui viaggi e la loro possibile cancellazione dovuta all’attuale emergenza sanitaria. È pensata principalmente per i freelance, ma si adatta facilmente anche ad aziende di piccole dimensioni e permette di avere fino a cinque carte con un solo conto, funzione comodissima in caso di gestione di pochi dipendenti. (Leggi la recensione su N26)

Soldo

È una carta pensata esclusivamente per uso aziendale e, proprio per questo, offre una serie di funzioni davvero interessanti per tenere sotto controllo le spese aziendali. Soldo dà il meglio di sé nelle piccole e medie imprese. Anche con il conto gratuito, infatti, è possibile assegnare fino a cinque carte ai propri dipendenti e stabilire un budget massimo per le loro spese. Inoltre, Soldo si integra con i software gestionali per le note spese. È possibile trasferire all’interno di questi gestionali le statistiche dell’APP di Soldo dopo la conversione in un formato compatibile. Oltre al piano gratuito, ne esistono due piani che permettono di gestire più carte fino ad averne un numero illimitato con il piano premium. L’ Assistenza illimitata è disponibile per tutti i piani.

Revolut business

Anche Revolut offre diverse soluzioni, sia per aziende che per liberi professionisti. Le carte business consentono di accettare pagamenti con carta: questa comoda funzione non ha commissioni, ma ha un limite di pagamento che varia in base al piano scelto. Comoda anche la possibilità di usufruire di carte virtuali illimitate; se la tua azienda acquista principalmente online, questa può essere davvero una buona soluzione. È inoltre attivo anche qui un piano personalizzato in base alle esigenze della propria azienda.

Qonto

Anche Qonto si è concentrata sui clienti business, offrendo diverse opportunità di personalizzazione del proprio piano e della propria carta. Dando un’occhiata al sito di Qonto, si capisce subito come abbia davvero diverse comodità per i professionisti. Oltra a una serie di bonifici gratuiti, è anche possibile una gestione semplificata delle spese, l’accesso garantito per il commercialista e la possibilità di pagare direttamente dall’App i modelli F24 sia a credito che a debito.

Rispetto a un conto tradizionale per i professionisti, quindi, le carte prepagate aziendali offrono diversi vantaggi. Tra tutti quello di un costo annuale minore. Se da una parte i canoni mensili possono sembrare alti, bisogna considerare che i piani scelti offrono sempre diverse funzionalità (come i bonifici aziendali) che in altri conti hanno costi decisamente elevati. Nel 2021 vale forse la pena di provare queste carte, in particolare per le piccole e medie imprese. Alcuni istituti offrono anche l’opportunità di una prova gratuita di alcuni giorni per testare le varie funzionalità che le loro carte hanno da offrire.