Bimby, quanto è davvero utile per le mamme lavoratrici?

Bimby

Quando si vive in famiglia, tra gli elettrodomestici che non possono mancare ce ne sono alcuni che sono davvero indispensabili, come il frigorifero o la lavatrice. Altri prodotti, invece, riescono a dimostrare la loro grande utilità soprattutto in determinati contesti. Per esempio, quando sia la mamma che il papà lavorano tutto il giorno fuori casa, c’è bisogno di soluzioni che rendano le faccende domestiche e i compiti quotidiani più semplici e rapidi. È forse questo il caso del Bimby, il famoso robot da cucina che pare sia in grado di fare di tutto? Scopri in questo articolo cosa ne pensano le mamme lavoratrici che l’hanno provato.

Quali sono le funzioni del Bimby?

Il Bimby, noto elettrodomestico di origine tedesca, svolge diversi compiti. Da una parte, permette di miscelare gli ingredienti di numerose preparazioni, come le creme, gli impasti e perfino i minestroni o i risotti, che si occupa anche, d’altra parte, di cucinare. Queste due funzioni, con un robot da cucina come questo, possono essere svolte al contempo e risultano utili in particolar modo quando si tratta di preparare ricette che richiedono un controllo della temperatura estremamente preciso. Inoltre, il Bimby ha una bilancia integrata che permette di pesare direttamente nel boccale, andando, di fatto, a eliminare la necessità di numerosi contenitori per ognuno degli ingredienti impiegati.

In pratica, chi possiede il Bimby deve preoccuparsi soltanto di dirgli cosa fare, perché il robot si occupi di tutto il lavoro sporco. Tra i parametri da impostare, che variano a seconda della ricetta, ci sono il tempo, la temperatura e la velocità di rotazione. Una volta avviato il programma, il Bimby procede fino alla fine, per poi avvisare attraverso un segnale sonoro. Inoltre c’è la possibilità di utilizzare il cestello, che una volta posizionato all’interno del boccale, può far sì che si preparino due ricette al contempo, grazie al vapore che cucinerà gli ingredienti soprastanti. Inoltre gli ultimi modelli sono dotati di una chiavetta, le cui funzioni permettono non solo di organizzare la spesa settimanale, ma anche di ricevere la lista direttamente via email e, quindi, sullo smartphone.

Il Bimby serve solo a chi non sa cucinare?

C’è da dire che il Bimby è molto apprezzato dalle mamme che hanno una vita molto frenetica e, in particolare, da quelle che non si sentono particolarmente portate per la cucina. Questo, però, non vuol dire che non sia un elettrodomestico utile anche a chi, ai fornelli, ama passarci ore e ore. Grazie al Bimby, infatti, preparare dei veri e propri manicaretti risulta più facile e veloce. Non solo perché si possono affidare a lui le preparazioni più complesse o noiose, ma anche perché alla fine della sessione di cucina non si ha un campo di battaglia da mettere in ordine. Tutte queste caratteristiche comportano un un notevole risparmio sia di tempo che di energie. D’altro canto, va considerato anche il fattore legato alla salute, sulla quale influisce tantissimo la qualità dei cibi che consumiamo. Una cucina caratterizzata da ingredienti genuini, lo sanno tutti, è decisamente migliore di un’alimentazione basata su piatti pronti e cibi spazzatura.