Ci sono momenti in cui la vergogna mi assale. Come ieri pomeriggio alla COOP.

Copertina di Décisions durables, n° 15In Francia, hanno una rivista che si chiama “Decisioni a lungo termine” La quale rivista intervista Fleur Pellerin, Ministro delegato per la Piccola e Media Impresa, l’Innovazione e l’Economia digitale.

E la ministra dice cose semplici:

…dobbiamo rispondere al bisogno di finanziamenti in settori molto dinamici come le biotecnologie, la transizione energetica, le smartgrid, i Big Data…
…non sarà possibile senza il digitale…
…i contatori intelligenti […] dovranno permettere una gestione decentralizzata e un accesso ai dati che facilitino, anche a distanza, una regolazione dei consumi energetici…
disponiamo ancora di 2 miliardi di euro…
…il governo si è dato un obiettivo di mille investimenti stranieri, o aperture di aziende straniere, in Francia ogni anno…

Certo, a parole siamo bravi anche noi. Ma in Italia non riesco a immaginare una rivista che osi chiamarsi “Decisioni a lungo termine”.

Infatti, nello stesso momento, da noi…

Iniziativa COOP Adriatica "Una mano per la scuola", locandina offerte 29 agosto - 11 setttembre 2013

Questo mentre il governo sta seduto sui propri pollici a discutere del nulla.

Share This

Share This

Share this post with your friends!