La mia idea riguardo alle Quirinarie è che non hanno nulla a che vedere con:

  • le difficoltà tecniche
  • gli hacker
  • i soliti programmatori incapaci
  • i soliti venditori IT incapaci
  • le difficoltà oggettive e pratiche della democrazia online
  • i sistemi di e-voting.

Qui abbiamo solo un esempio di una dirigenza incapace e tecnologicamente analfabeta, che purtroppo è molto ben rappresentata nelle nostre aziende.

Chiarisco: lo scopo delle gerarchie è attribure le responsabilità, e la responsabilità ultima è sempre e comunque del più alto nella gerarchia, salvo che si possa dimostrare dolo o colpa da parte di un sottoposto e che non ci sia stata omissione di controllo. Poi, ovviamente, c’è una scuola di pensiero molto diffusa, e non solo da noi, secondo la quale la gerarchia è un mezzo per scaricare le responsabilità; ma non appartengo a questa scuola.

Ora, due semplici considerazioni:

  1. la storia dell’attacco hacker è falsa fino a quando non sia dimostrata (e a quattro giorni dal fatto non è ancora stata fatta denuncia)
  2. se anche un attacco hacker verrà dimostrato, questo non esime Grillo e Casaleggio dal dimostrare che il sistema era adeguato al compito (io posso progettare un edificio antisismico, ma se sganciano un’atomica non ho colpa se crolla)
  3. se invece si è trattato di un errore di realizzazione, ci sono tre responsabilità:
    1. quella tecnica di chi il lavoro lo ha svolto (ha svolto un lavoro inadeguato) 
    2. quella manageriale di chi ha diretto i lavori (ha avallato un prodotto inadeguato, mancando ai doveri di controllo e vigilanza)
    3. quella sostanziale di chi ha scelto e incaricato persone rivelatisi incompetenti.

La tradizione italica vuole che la sola colpa attribuita sia sempre la prima, quella dell’esecutore materiale, dimenticando che ci sono persone pagate proprio per controllare e garantire che non ci siano errori materiali. Da noi, se la nave va in secca, la colpa è sempre del timoniere, del maltempo, del satellite, delle cavallette.

Mi piacerebbe se Grillo e Casaleggio interrompessero la tradizione. Così, per cambiare.

Grillo, salga a bordo, cazzo!

Share This

Share This

Share this post with your friends!